Come diminuire la frequenza di rimbalzo in un e-commerce?

Esistono delle regole da seguire per diminuire la frequenza di rimbalzo del tuo e-commerce. Per prima cosa devi ottimizzare la tua Home Page e semplificarla più possibile, per rendere più semplice e piacevole la permanenza su un sito e la UX dei visitatori.

Il tuo e-commerce è per tutti?

Uno degli errori più comuni che si fanno quando si vende online è quello di cercare di attirare tutte le tipologie di utenti o potenziali clienti punto in questo modo si finisce di non destare l’interesse proprio di nessuno. Ci sono delle eccezioni, nel senso che se siamo i distributori di un unico prodotto italiano di un determinato brand, ritengo che sia inutile cercare di posizionare su Google il sito nostro in modo che possa comparire anche quando vengono digitate le parole chiave dei modelli della nostra concorrenza. Non bisogna sprecare energie e puntare ad attrarre un segmento di pubblico sbagliato più segmenti di utenti non interessate al nostro prodotto specifico.

Rivolgiti alla tua nicchia

È necessario invece concentrarsi sul nostro ambito e soddisfare le esigenze al meglio della nostra nicchia. Piuttosto potremmo concentrare le nostre energie il nostro tempo per dare delle risposte ancora più utili e specifiche qualificate alle domande specifiche che vengono poste dagli utenti quando ci cercano per offrirgli esattamente quello che vogliono.

Considera che chi cerca con termini molto generici è molto lontano dall’acquistare il prodotto e dalla fase di acquisto vera e propria. In parole povere dobbiamo posizionarci per la nostra nicchia e scegliere tutte quelle opzioni in base ai nostri macro-obiettivi all’offerta.

Ogni e-commerce deve offrire, una volta che viene visualizzato dalla internauta, delle funzionalità molto chiare e intuitive.

Installa Google Analytics

È necessario inserire un monitoraggio costante di Web Analytics per tenere sotto controllo tutte le pagine del nostro sito per poter ottimizzare al meglio anche per i motori di ricerca.

Home page

L’home page non proprio la pagina più importante di un sito, specialmente per quanto riguarda un e-commerce. In teoria se il sito è ben fatto è e molto probabile che gli utenti arriveranno direttamente all’interno del sito nella categoria specifica del catalogo di prodotti a cui è interessato.

Quali sono le pagine più visitate di un e-commerce?

Molto spesso la pagina più vista è quella che accoglie:

  • Chi arriva da un link diretto partendo da un sito di un altro sito Web o Social Network.
  • Chi conosce già e digita direttamente l’url del prodotto catalogo/sezione/categoria.
  • Chi ricerca nome dell’azienda nel motore di ricerca perché non conosce il dominio memoria.

Generalmente gli utenti che passano dalla home page non hanno esigenze specifiche e non sono ancora orientati all’acquisto quindi devono essere accolti e indirizzati prima possibile laddove vogliono.

Diminuisci la frequenza di rimbalzo

 È molto importante non farli scappare via e cercare di convincerlo a rimanere all’interno del sito con offerte informazioni interessanti e chiarezza sui servizi e prodotti.

La percentuale di utenti che arriva in un sito e se ne va via senza visitare altre pagine e chiamata frequenza di rimbalzo o bounce rate e corrisponde al tasso di abbandono.

Se sai di avere un prodotto che vende più di altri o più ricercato ti conviene metterlo in prima linea fissarlo in alto in modo che venga visualizzato subito che nel tuo sito è presente. Le persone sono molto pigre ed è molto meglio avere un sito funzionale piuttosto che uno esteticamente bello.

Negli e-commerce, in particolare, bisogna evidenziare le fotografie dei prodotti e le informazioni più utili che possono convincere il cliente ad acquistarli, nella scheda prodotto vanno evidenziate le particolarità e le richieste specifiche.

Come non deve essere la Home Page?

La home page non deve essere:

  • complessa e confusionaria;
  • senza azioni chiare disponibili per l’utente;
  • poco credibile;
  • che non risalti cosa fa il brand;
  • troppo lenta nel caricamento;
  • con troppe voci nel Menu;

Se fino agli anni 2010 una persona poteva aspettare almeno 30 secondi ora c’è il caricamento supera i 5 secondi e probabile che la gente scappi perché tutti noi usiamo di più lo smartphone piuttosto che il desktop.

Quali sono le domande che gli utenti si pongono quando aprono la nostra Home Page?

 Rispondi a queste domande per avere una struttura ottimale della tua home page:

  • cosa fanno? che prodotti o servizi offrono?
  • È un’azienda credibile?
  • Era quello che cercavo e vale la pena di dedicarci altro tempo?
  • Voglio saperne di più, come posso contattare l’azienda?
  • Esistono delle recensioni sui prodotti o servizi?

Cerca di soddisfare tutte queste esigenze e di creare una sezione FAQ per eventuali dubbi.

Ricordati di inserire delle testimonianze e se puoi inserisci alcuni video e foto anche del personale se offri servizi.

Ecco i dieci modi per diminuire la frequenza di rimbalzo del tuo e-commerce:

  1. Offri con chiarezza e in modo specifico il tuo prodotto/servizio
  2. Inserisci Call To Action Chiare.
  3. Riduci i tempi di caricamento della pagina.
  4. Trova e risolvi i problemi di usabilità, semplifica tutto, compreso il menu.
  5. Stai attento ai link interrotti/error page 404 e rendi chiaro il breadcumb
  6. Correggi le copie irrilevanti e le pagine duplicate.
  7. Assicurati che il tuo sito sia affidabile e venga percepito come tale.
  8. Ottimizza tutte le pagine dei tuoi prodotti.
  9. Identifica le obiezioni degli utenti e rassicuralo, anche con testimonianze e FAQ.
  10. Ispira i visitatori a navigare, accompagnali al carrello.

Le Risorse Gratuite del #MAgodelPC

Per te Gratis l’Ebook Facebook Marketing per tutti
Se ti può interessare puoi ottenere Gratis  l’Ebook Digital Marketing
Per te Gratis l’Ebook Il CV Perfetto 
Se ti può interessare puoi ottenere Gratis l’Ebook Content Marketing 

Vi ricordiamo che nel nostro sito troverete molte altre Risorse Gratuite

Se vuoi rimanere sempre aggiornato puoi seguirci su Facebook .
Al prossimo articolo.
Saluti dal #MAgodelPC

b.pramaggiore

Docente e informatico da oltre vent'anni: Excel, Social Media Marketing. Specializzato in crescita organica gestisco i social e posso esserti di supporto con consulenze mirate allo sviluppo e crescita della tua azienda. Eseguo riparazioni PC, Mac e installazioni periferiche, offro assistenza da remoto e a domicilio. Creo siti Web e gestisco blog, amo la tecnologia, la natura e sono molto curioso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: