Consigli per i blogger alle prime armi

Se non hai un’istruzione o esperienza di scrittura formale tradizionale, se sei un blogger alle prime armi puoi comunque migliorare il tuo modo di scrivere non solo partecipando a corsi, ma facendo pratica e leggendo molto. In questo articolo darà alcuni consigli ai blogger che sono alle prime armi.

Con il numero di scrittori professionisti in diminuzione e il numero di blog in aumento e di conseguenza di scrittori e giornalisti improvvisati in aumento, anche le fake news e i testi poco user friendly sono in aumento.

Sono numerosi gli articoli che leggo di giorno in giorno ed hanno notizie copiate ed incollate senza nessun senso, siamo tutti molto frettolosi e dobbiamo sempre produrre di più, di conseguenza la qualità dei testi e dei contenuti diminuisce sempre.

L’istruzione formale, o la sua mancanza, non ti impedirà di gestire un blog di successo. Avrai solo bisogno di alcune abilità nella tua cintura degli attrezzi.

Quando scrivi il tuo blog, devi:

  1. Scegliere la nicchia e di conseguenza selezionare il tuo pubblico e gli argomenti.
  2. Avere una conversazione e scegliere il Tone of Voice già adatto.
  3. Se non sei sicuro verifica le fonti o piuttosto non pubblicare.
  4. Se per sbaglio hai pubblicato fake news chiedi scusa e leva immediatamente l’articolo.
  5. Utilizzare tecniche di Link Building: Includi collegamenti a siti Web affidabili (incluso il tuo)
  6. Rendere i tuoi contenuti facili da digerire per gli utenti che non vogliono trovarsi difronte ai muri di parole.
  7. Usare gli assistenti di scrittura online se non hai tempo di rileggere più volte il tuo articolo

 

Chi è il tuo pubblico?

È molto più facile parlare con qualcuno quando sai chi sono, ma è impossibile conoscere ogni persona che legge i post del tuo blog. È qui che entra in gioco il tuo buyer persona che è una rappresentazione del tuo cliente ideale. Una volta stabilito il tuo pubblico e le loro esigenze, puoi capire i tuoi argomenti di conversazione. Ricordati che stai parlando ad una sola persona per volta e non a piangere persone contemporaneamente. Questo sembra un consiglio stupido, ma non lo è assolutamente.

Rispetta il tuo pubblico

Il tuo scopo è quello di dare valore, non di fare maggiori visualizzazioni. Anche quando avrai una grande community non dare nomignoli ai tuoi follower, perché come ho già scritto prima sono singole persone anche quando i numeri di visite segnati dai tuoi tool di analisi sono notevoli.

Ti consiglio di seguire su Twitter i principali canali di informazione e soprattutto le principali personalità rilevanti nel tuo settore. Potrai partire da un tweet per argomentare una notizia. Insomma, fai riferimento a fonti ufficiali.

Se leggi una notizia su Facebook ricorda di controllare la veridicità sul Fact Cecker. Puoi anche cliccare sul pulsante “I” che si trova nell’angolo a destra in basso per conoscere l’attendibilità del publisher e della notizia.

Ose t’interessa ho scritto anche un articolo che riguarda la condivisione di notizie false  e ti consiglio anche il sito www.bufale.net.

Usa Tool che ti possono indicare i volumi di ricerca delle parole chiave

La ricerca per parole chiave dovrebbe determinare il contenuto che condividi con i tuoi lettori e quindi è bene creare un calendario e un piano editoriale con una ricerca approfondita sui termini di ricerca con maggiori volumi. Le parole chiave o keyword sono parole e frasi che le persone digitano o parlano nei motori di ricerca. Esistono diversi modi per condurre la ricerca delle keyword ma un tipico punto di partenza è la valutazione del volume di ricerca mensile per i termini relativi al settore.

Il volume di ricerca mensile corrisponde al numero totale di ricerche eseguite per una determinata parola chiave in un mese. Questo valore combinato con la ricerca sulla difficoltà delle parole chiave, ti aiuterà a scegliere le parole chiave target già utili e insieme a Google Trend potrai scegliere il mese migliore di pubblicazione.

Una volta che hai stabilito la persona e le parole chiave dell’acquirente, che hai controllato le tue fonti di informazioni, puoi iniziare una conversazione.

Non annoiare, semplifica tutto e rendilo piacevole

Il tuo blog non è un’opportunità per parlare della tua tesi di laurea o per colloquiare con esperti di altissimo livello usando termini complessi . Fidati di me, non è necessario fare riferimento a un dizionario dei sinonimi e tirare fuori le parole più complesse e inutilizzate del dizionario per ottenere il tuo punto di vista. Immagina invece di parlare con una persona che non lavori al CERN di Ginevra quando scrivi un post o un articolo. Informa, ma non fare scappare via le persone. Sii autorevole ma allo stesso tempo comprensibile perché nessuno dei lettori vuole sentirsi ignorante e andare a cercare i termini che utilizzi in continuazione su Wikipedia. Le informazioni di alta qualità devono essere comprensibili e se le hai prese da qualche fonte credibile, e tua responsabilità di fornirla.

 Includi collegamenti a siti Web

La maggior parte delle regole per scrivere un ottimo blog appartengono di già al buon senso che alla scrittura. Un esempio di questo è la costruzione di collegamenti a siti affidabili, specialmente se hai attinto da essi dei dati e dei report. Ricorda che anche la creazione di link può aumentare la qualità dei tuoi contenuti e la credibilità del tuo blog, non solo per gli utenti, ma anche peri motori di ricerca.In breve, ai motori di ricerca piace vedere i siti Web che danno credito dove è dovuto. I backlink possono essere un ottimo modo per poter convalidare l’articolo del tuo blog in modo che il lettore possa approfondire le notizie da fonti certe.

Se usi termini complessi o Acronimi spiegane il significato

Come ho già detto in precedenza, non è molto bello sminuire i tuoi lettori, se usi dei termini molto tecnici o delle sigle spiega il loro significato direttamente sul tuo articolo, non fare impazzire i lettori, non sminuire nessuno. Non esistono persone che sanno tutto e quindi quando si usano termini complessi è bene non fare sentire in difetto i lettori.

Rendi i tuoi contenuti semplici e fluidi

Un muro di parole spaventa a tutti quindi usa elenchi puntati, numerati e molti titoli, sottotitoli e grassetti. Se il tuo contenuto lo consente integra immagini, tabelle e grafici.Tieni presente che molte persone leggeranno il tuo articolo con lo smartphone, magari all’aperto o mentre si muovono. La quantità di tempo trascorso sul tuo blog è limitata, così come quella dell’attenzione. Il tuo obiettivo è mantenere vivo l’interesse e per fornite informazioni che desiderano nel modo più facile che conosci.

Visual User Friendly

Puoi presentare le stesse informazioni in modi svariati, ma questo non significa che sia un ottima idea usare una scritta gialla su bianco.  Ripeto ancora che l’utente probabilmente leggerà il tuo articolo sullo smartphone e quindi semplificare il layout è di dovere. Lo schermo è veramente piccolo rispetto al Desktop che stai utilizzando per scrivere il tuo Blog. Esistono strumenti appositi per dare un’anticipazione di come apparirà il tuo contenuto sui vari dispositivi. Ti consiglio di utilizzarli.

Utilizzare assistenti di scrittura online e rileggi

Quindici anni fa, l’assistenza più scritta che abbiamo ricevuto proveniva dalle linee rosse e verdi che apparivano in un documento di Microsoft Word. Se non puoi utilizzare Word sappi che esistono molti altri strumenti che sono in grado di aiutarti e correggere i tuoi contenuti. Le opzioni disponibili per il software di assistenza alla scrittura gratuito includono Writefull, 1Checker e Grammarly.

Ottimizzazione del tuo blog per la SEO

Sebbene la SEO sia una lunga conversazione che deve aver luogo per tutti i contenuti che metti su Internet, un altro aspetto in cui puoi ottenere aiuto con la tua scrittura è il tag del titolo SEO. Il tag del titolo appare come il nome della tua pagina web su una pagina dei risultati del motore di ricerca , la cosiddetta SERP ed è cliccabile alla destinazione del collegamento.

I grandi blog non hanno bisogno di grandi scrittori, ma di scrittori intelligenti ed onesti.

Le Risorse Gratuite del #MAgodelPC

Per te Gratis l’Ebook Facebook Marketing per tutti
Se ti può interessare puoi ottenere Gratis  l’Ebook Digital Marketing
Per te Gratis l’Ebook Il CV Perfetto 
Se ti può interessare puoi ottenere Gratis l’Ebook Content Marketing 

Vi ricordiamo che nel nostro sito troverete molte altre Risorse Gratuite

Se vuoi rimanere sempre aggiornato puoi seguirci su Facebook .
Al prossimo articolo.
Saluti dal #MAgodelPC

b.pramaggiore

Docente e informatico da oltre vent'anni: Excel, Social Media Marketing. Specializzato in crescita organica gestisco i social e posso esserti di supporto con consulenze mirate allo sviluppo e crescita della tua azienda. Eseguo riparazioni PC, Mac e installazioni periferiche, offro assistenza da remoto e a domicilio. Creo siti Web e gestisco blog, amo la tecnologia, la natura e sono molto curioso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: