5G cos’ è? Quanto è veloce?

Scopriamo insieme il 5G che cos’è e quanto è veloce.

5G è un termine industriale per una nuova rete cellulare wireless che sostituisce il precedente standard 4G LTE, proprio come il 4G ha soppiantato il 3G. 5G sta per “quinta generazione”: è la quinta versione principale della tecnologia dei telefoni cellulari dall’origine delle reti di telefoni cellulari nei primi anni ’80.


Che cos’è il 4G LTE?


In condizioni ideali, il 5G è progettato per essere molto più veloce della tecnologia 4G LTE per dispositivi come gli smartphone. Ma gli operatori di telefonia mobile puntano anche al 5G per fornire Internet mobile veloce per altri dispositivi, come auto connesse, gadget per la casa intelligente e dispositivi IoT (Internet of Things). Potrebbe persino sostituire la tua connessione Internet domestica cablata.

Per utilizzare il 5G, è necessario un dispositivo (come uno smartphone) che lo supporti con hardware speciale all’interno. A meno che i dispositivi 4G o LTE esistenti non contengano hardware radio compatibile con 5G, non possono eseguire l’aggiornamento a 5G con un aggiornamento software.

Quanto è veloce il 5G?

Mentre il 4G arriva a 100 megabit al secondo (Mbps) teorici, il 5G arriva a 10 gigabit al secondo (Gbps). Ciò significa che il 5G potrebbe essere potenzialmente cento volte più veloce dell’attuale tecnologia 4G, comunque alla sua velocità massima teorica.

 Il 5G promette di ridurre significativamente la latenza, il che significa tempi di caricamento più rapidi e una migliore reattività quando si fa qualsiasi cosa su Internet. In particolare, la specifica promette una latenza massima di 4 ms su 5G contro 20 ms su 4G LTE.

Ma mentre le aziende hanno promesso molto dal 5G, i risultati nel mondo reale sono stati contrastanti. 

Se il 5G raggiungesse costantemente velocità di 1 gigabit e oltre, batterebbe le tipiche connessioni Internet via cavo domestiche americane, rendendolo più paragonabile alla fibra. I gestori wireless potrebbero offrire un’alternativa senza dover posare cavi fisici in ogni casa.

C’è un grosso problema, però: si scopre che quelle velocità molto elevate dipendono da collegamenti quasi in linea di vista con torri cellulari abilitate al 5G (o stazioni base più piccole poste in tutta una città) senza quasi ostacoli tra di loro. Per raggiungere tali velocità, i dispositivi 5G devono utilizzare una banda radio speciale chiamata onda millimetrica (mmWave), che è altamente soggetta a interferenze. Con molte persone che usano i telefoni cellulari in casa o in auto, è quasi garantito che non raggiungeranno mai i limiti teorici delle velocità del 5G.

Ci sono anche altri singhiozzi nel mondo reale. Ad esempio, molti provider di servizi Internet impongono limiti di dati. Anche se il tuo operatore wireless ti desse un limite dati di 100 GB (che è molto più grande della maggior parte dei piani odierni), potresti superarlo in un minuto e 20 secondi alla velocità teorica massima di 10 Gbps, se il 5G diventasse così veloce.

Come funziona il 5G?

Il 5G sfrutta molta tecnologia nel tentativo di raggiungere queste velocità elevate. Non c’è solo un’innovazione in gioco e le innovazioni promesse con il 5G verranno implementate nel tempo. La rivista IEEE Spectrum fa un buon lavoro nello spiegare molti dettagli tecnici in modo più approfondito, ma ecco un breve riassunto.

Il nuovo standard utilizza un’intera nuova banda di spettro radio da 4G oltre allo spettro radio cellulare convenzionale. Per raggiungere velocità molto elevate (quelle teoriche di cui abbiamo parlato), il 5G sfrutta le “onde millimetriche”, trasmesse a frequenze comprese tra 30 e 300 GHz rispetto alle bande inferiori a 6 GHz che venivano utilizzate in passato. Questi erano in precedenza utilizzati solo per la comunicazione tra satelliti e sistemi radar.

 

Ma come accennato in precedenza, le onde millimetriche non possono viaggiare facilmente attraverso edifici o altri oggetti solidi, quindi il 5G dovrà anche sfruttare le “piccole celle”, stazioni base in miniatura che possono essere posizionate ogni 250 metri circa in aree urbane dense. Questi forniscono una copertura molto migliore in tali luoghi.

 

Queste stazioni base utilizzano anche “massive MIMO”. MIMO sta per “multiple input multiple output”. Potresti anche avere un router wireless domestico con tecnologia MIMO, il che significa che ha più antenne che può utilizzare per parlare con più dispositivi wireless diversi contemporaneamente piuttosto che passare rapidamente da uno all’altro. Massive MIMO utilizza dozzine di antenne su una singola stazione base. Sfruttano inoltre il beamforming per dirigere meglio quei segnali, dirigendo il segnale wireless in un raggio che punta verso il dispositivo e riducendo le interferenze per altri dispositivi.


Quanto dovresti essere preoccupato per i rischi per la salute del 5G?


Ci sono anche piani futuri per far funzionare le stazioni base 5G in full duplex, il che significa che saranno in grado di trasmettere e ricevere contemporaneamente, sulla stessa frequenza. Oggi devono passare dalla modalità di trasmissione a quella di ascolto, rallentando le cose. Questa è solo un’istantanea di alcune delle tecnologie incorporate per rendere il 5G più veloce di qualsiasi precedente standard wireless.

Purtroppo se ne leggono di tutti i colori sul Web, ma ricordatevi sempre di andare a leggere le fonti di certe affermazioni, per poter comprendere al meglio se la fonte è autorevole, magari si tratta solo di una fake news.

Le Risorse Gratuite del #MAgodelPC

Per te Gratis l’Ebook Facebook Marketing per tutti
Se ti può interessare puoi ottenere Gratis  l’Ebook Digital Marketing
Per te Gratis l’Ebook Il CV Perfetto 
Se ti può interessare puoi ottenere Gratis l’Ebook Content Marketing 

Vi ricordiamo che nel nostro sito troverete molte altre Risorse Gratuite

Se vuoi rimanere sempre aggiornato puoi seguirci su Facebook .
Al prossimo articolo.
Saluti dal #MAgodelPC

b.pramaggiore

Docente e informatico da oltre vent'anni: Excel, Social Media Marketing. Specializzato in crescita organica gestisco i social e posso esserti di supporto con consulenze mirate allo sviluppo e crescita della tua azienda. Eseguo riparazioni PC, Mac e installazioni periferiche, offro assistenza da remoto e a domicilio. Creo siti Web e gestisco blog, amo la tecnologia, la natura e sono molto curioso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: