Seo Tips Per WordPress

In questo articolo di blog sottolineeremo l’importanza della Seo per WordPress.

Ci sono alcuni elementi più noti ed altri meno, che possono contribuire  ad avere maggior successo con l’indicizzazione sul Web e poter così ambire alle tanto desiderate posizioni in prima pagina.

 

Ottimizza per la SEO per WordPress

La SEO è il processo per far sì che un sito web si posizioni più in alto nei motori di ricerca, il che si traduce in traffico in modo organico gratuito verso quel sito. Quando fai una ricerca su Google il motore di ricerca raccoglie tutti i siti più pertinenti alla tua richiesta e li classifica tutti in base all’autorevolezza ottimizzazione.

Se i tuoi contenuti non sono ottimizzati, i motori di ricerca non sapranno come classificarli. Quando le persone cercano gli argomenti di cui scrivi, il tuo sito web non apparirà nei risultati di ricerca e ti perderai tutto quel traffico

Una strategia SEO di successo coinvolge una serie di elementi che comprendono

  • Considerazioni tecniche
  • Qualità dei contenuti e delle immagini/o video
  • Velocità e le prestazioni del tuo sito web
  • Best practice consigliate da Google
Seo per WordPress.
Seo Per WordPress

Se stai avviando una nuova piccola impresa o un’impresa imprenditoriale simile, costruire un marchio è uno dei passaggi più critici che puoi intraprendere. Il tuo sito web è una pietra miliare fondamentale del tuo marchio.

Le tecniche e strategie SEO consentono alla tua pagina web di posizionarsi più in alto nelle pagine dei risultati di motori di ricerca come Google e Bing. Questo rende più facile per le persone trovare il tuo marchio online. Quando si tratta di lanciare un sito web nuovo, la SEO è una considerazione fondamentale e non va lasciato nulla al caso.
Secondo i numerosi rapporti di marketing dei contenuti, attirare più traffico è un obiettivo prioritario tra i professionisti del marketing, con circa il 70% che spera di attirare più consumatori sui propri siti web. Se eseguita correttamente, la SEO può ridurre i costi di acquisizione dei clienti, rendendola una strada interessante per le aziende che cercano di crescere senza spendere troppo. Questo è inestimabile per le startup: non devi spendere enormi somme di denaro per implementare un processo SEO per nuovi siti Web e attirare più consumatori interessati al tuo marchio.

In questo elenco di controllo per principianti per i nuovi siti Web, analizzeremo i migliori suggerimenti SEO per i nuovi siti Web:

  • Scegli un nome di dominio conciso ed efficace, facile da ricordare;
  • Ottimizza al massimo tutto, anche i momi delle fotografie, video, gif.
  • Delinea la struttura e l’architettura del tuo sito con H1, H2, H3;
  • Decidi se vuoi costruire il sito da solo, utilizzare l’aiuto esterno o un mix di entrambi, stando attento a non eccedere nelle pratiche di link building;
  • Fai una ricerca sulle keyword con appositi tool e osservando la concorrenza, dando spazio anche ai trend del momento.
  • Crea contenuto prima dell’avvio e delinea un calendario editoriale dei contenuti per i contenuti futuri dove segnerai tutte le keyword da utilizzare;
  • Dai la priorità alla SEO on-site e off-site per i nuovi siti web;
  • Scopri il monitoraggio e l’analisi prima che il tuo sito venga pubblicato, esistono alcuni tool che ti consiglieranno al meglio tutto.Fortunatamente, aumentare il posizionamento sui motori di ricerca del tuo sito Web è ora più facile che mai, grazie all’integrazione di Elementor con i plug-in Yoast SEO e Rank Math. 
  •  Rimani aggiornato sulle migliori pratiche SEO dai blog del settore, aggiornati sempre con articoli e magari anche corsi.

Perché la SEO è importante su un sito WordPress?

La SEO (Search Engine Optimisation) è fondamentale per ottenere successo online. Ottimizzare al meglio la SEO significa ottenere una fonte di traffico gratuita dai motori di ricerca, aumentando così le visite sul tuo sito.

La strategia SEO comprende tutte le attività che sono volte a migliorare la scansione, l’indicizzazione e il posizionamento nelle classifiche in SERP. Indicizzare una pagina è quel processo mediante il quale Google ricerca una pagina, la legge e la aggiunge all’indice.

Migliorando l’usabilità, la UX di un sito Web, si possono aumentare le visite al sito.

Praticare una buona strategia SEO significa mettere la tua azienda o blog davanti alla concorrenza, vuol dire farsi trovare per primo rispetto ad altri.

Ciò equivale ad avere un’alta autorità del marchio, maggior fedeltà da parte dei clienti e più credibilità.

Vendere un ottimo prodotto o servizio, o scrivere degli articoli stupendi non basta. Questo è fondamentale per fidelizzare gli utenti, ma per prima cosa bisogna “farsi trovare”.

Perché avvenga questo bisogna creare un sito web adeguato all’esperienza utente e uno di questi utenti è in primis, il motore di ricerca.

Curare la SEO aiuta i Crawler dei motori di ricerca a presentare e comprendere al meglio i contenuti.

Come si ottimizza un sito WordPress per la SEO?

Host 

Ad esempio, anche la scelta dell’ host può influire sui risultati finali, lo sapevi?

Google tiene conto della velocità quando classifica i siti, un buon host può aiutarti a spingerti in cima alle SERP. Il tuo host influisce anche sulla quantità di tempi di inattività del tuo sito e sulla distanza fisica tra server e visitatori, entrambi fattori di ranking. Ultimo ma non meno importante, dal momento che Google offre una piccola spinta ai siti HTTPS, lo vorrai anche tu. 

Se non hai ancora creato il tuo sito web, ti consigliamo di scegliere un host affidabile e con una reputazione per prestazioni eccellenti. Anche per un sito esistente, potresti prendere in considerazione la possibilità di cambiare host se il tuo attuale provider non soddisfa questi criteri.

Il Tema per il tuo Sito WordPress

Il tuo tema è una delle scelte più importanti che farai per il tuo sito WordPress. Determina l’aspetto e il layout del tuo sito, può fornire nuove funzionalità e svolge anche un ruolo nella sua SEO.

Ad esempio, il tuo tema può influire sulla velocità del tuo sito, il che (come abbiamo già discusso) è fondamentale. Anche il modo in cui è stato sviluppato un tema è importante poiché il codice pulito offre al tuo sito le migliori possibilità nelle SERP.

Pertanto, quando scegli un tema, ti consigliamo di optare per uno creato pensando alla SEO. Questi temi sono spesso definiti “SEO-friendly”. Potresti anche voler cercare un tema che offra funzionalità progettate specificamente per migliorare il tuo SEO, come nuove opzioni di tag di intestazione. Fortunatamente, ci sono molti temi disponibili che si adattano al conto.

Usa il design reattivo sul tuo sito

“L’effetto Wow” a volte si crea levando qualcosa, non aggiungendo troppo.

Conta che ormai siamo soliti ad utilizzare gli smartphone piuttosto che Latpop. Purtroppo esistono siti che non sono ancora ottimizzati per cellulare. 

Alcuni intro di siti hanno dei video e caricano molto lentamente, magari si voleva creare qualcosa ad alto impatto emotivo, ma se non carica il video l’utente se ne va. Ci vogliono 4 secondi per far spazientire qualcuno di fronte ad una pagina che non carica.

Il design reattivo è così importante che Google lo usa come fattore di ranking. Se il tuo sito è reattivo, le sue possibilità di apparire in alto sulle SERP saranno molto migliori. Per gli utenti di WordPress, il modo migliore per iniziare con il design reattivo è scegliere un tema che lo supporti.

Sitemap

Una mappa del sito è un elenco di tutte le pagine e altri contenuti del tuo sito Web, generalmente organizzati in una gerarchia. Fornisce un modo rapido per vedere come è strutturato il tuo sito e cosa include. Sebbene queste mappe del sito fossero un tempo progettate per aiutare gli utenti a navigare nei siti Web, il loro scopo principale ora è quello di comunicare informazioni ai robot dei motori di ricerca (noti anche come crawler).

Sebbene l’aggiunta di una mappa del sito al tuo sito Web non aumenti direttamente il posizionamento sui motori di ricerca, è comunque un prezioso strumento SEO. Consente ai crawler di vedere tutte le pagine del tuo sito e capire come si relazionano tra loro. Ciò rende più facile per i motori di ricerca indicizzare il tuo sito e presentare contenuti pertinenti nelle ricerche degli utenti. Aggiungere una mappa del sito a WordPress è semplice: puoi farlo con un plug-in mirato come Google XML Sitemaps o tramite uno strumento SEO completo come Yoast SEO.

Permalink

I permalink sono gli URL permanenti che puntano ai singoli post, pagine e altri contenuti del tuo sito. Sono ciò che le persone utilizzeranno per fare riferimento e collegarsi al tuo sito e il loro aspetto è importante. I collegamenti chiari e descrittivi che descrivono il loro contenuto sono più facili da interpretare per i motori di ricerca e tendono a ottenere un aumento del ranking.

Plug-In Seo

Usare un plugin SEO, come Yoast SEO o Rank Math, può essere molto utile.

Questi plug-in semplificano tutto perché ti suggeriscono letteralmente ciò che non va, dalla leggibilità all’ottimizzazione. Soltanto quando apparirà il bollino verde il tuo sito sarà ottimizzato, è come avere insegnante che corregge gli errori in tempo reale.

Tag di intestazione

Sebbene una mappa del sito sia utile per aiutare i crawler dei motori di ricerca a vedere come è organizzato il tuo sito, non li aiuta a dare un senso ai singoli contenuti. Per questo, dovrai utilizzare i tag di intestazione. Queste sono opzioni di formattazione che puoi applicare alle intestazioni delle sezioni all’interno di pagine e post.

Queste intestazioni per strutturare i tuoi contenuti forniscono un vantaggio visivo, suddividendo il testo e facilitandone la lettura. Inoltre, i crawler prestano molta attenzione ai titoli, usandoli per capire come sono organizzati i tuoi contenuti e di cosa si tratta. Quindi, quando crei post e pagine, non dimenticare di utilizzare le opzioni di intestazione di WordPress spesso e in modo coerente.

Ottimizza le tue immagini

Le immagini sono importanti per quasi tutti i siti web. Attraggono gli utenti in modo visivo e rendono specifico il contesto, inoltre aiutano a suddividere il testo in blocchi e lo rendono più digeribile, specialmente quando è lungo. Possono avere un impatto sulla tua SEO: la qualità e le dimensioni delle tue immagini possono influenzare la velocità di caricamento delle tue pagine, che è un fattore di ranking. Inoltre, i crawler esamineranno determinate informazioni allegate alle immagini, come nomi di file e il tel ALT o testo alternativo, quando tenteranno di indicizzare e comprendere il tuo sito.

Affrontare questi due problemi farà molto per rafforzare il tuo SEO. Innanzitutto, assicurati di ottimizzare le tue immagini e altri media, in modo che abbiano il minor impatto possibile sulle prestazioni del tuo sito. Quindi, assegna a ciascuna immagine un nome file descrittivo a

La partenza è tutto.

Utilizzare le migliori pratiche per la ricerca di parole chiave con gli appositi tool è fondamentale per poter conoscere come gli utenti effettuano la query.

Una pianificazione attenta con Answer The Pubblic e Google trends può aiutare dalla programmazione dei post del calendario editoriale, con la scelta delle giuste keywords e la loro stagionalità.

La coerenza

Eseguire le   migliori pratiche SEO sulla pagina è importante come scrivere buoni contenuti, URL intuitivi e non meno importante è l’ottimizzazione delle immagini. Dev’essere tutto coerente con il sito e le keywords scelte.

Il nome delle foto, la loro descrizione e il testo alternativo, devono essere pertinenti alla strategia Keyword e titoli.

Le migliori pratiche SEO off page, come la creazione di link e la promozione dei contenuti, sono utili per aumentare l’autorità ed essere posizionati nei primi posti di Google.

La costruzione di una rete di collegamenti tra un sito ed altri permette di essere visto di buon occhio dal Google, ricordandosi sempre di privilegiare la qualità piuttosto che la quantità. Ricordiamo che nel 2012 l’update Pinguin venne creato proprio per combattere lo spam, l’acquisto disonesto di link.

Crea una strategia di collegamento interno

I collegamenti interni puntano da una pagina o pubblicano sul tuo sito a un’altra pagina o pubblicano sullo stesso sito. Non sono solo la chiave per la SEO, ma anche per la navigazione del sito.

Di solito, li incorporerai quando ti riferisci ad altri contenuti che hai scritto o colleghi alle tue pagine di destinazione.

I link interni sono utili perché aiutano:

  • le persone a navigare all’interno del tuo sito Web, portando a un maggiore consumo di contenuti, con conseguente maggiore tempo speso sul tuo sito.
  • a stabilire una gerarchia delle tue informazioni e strutturare il tuo sito.
  • a diffondere l’autorità in tutto il tuo sito Web, trasmettendo valore attraverso i collegamenti.

Link Dofollow

Come impostazione predefinita, ogni collegamento che crei in WordPress è un collegamento dofollow. Google esegue la scansione di questi tipi di link durante l’analisi del tuo sito. Questi collegamenti aiutano a creare autorità che influiscono sulle tue classifiche, poiché il succo di collegamento viene passato dalla pagina di collegamento.

Potresti aver sentito persone dire che hai bisogno di più backlink. Se è così, probabilmente si riferivano a link dofollow da altri siti di alta autorità.

Link Nofollow

I collegamenti Nofollow vengono spesso utilizzati quando viene inserito un collegamento su richiesta del sito Web collegato. Questo perché i link trasmettono valore tra le pagine, quindi dovrebbe verificarsi in modo naturale. La manipolazione dei siti per collegarti a te è contro le linee guida di Google, quindi ignorarlo potrebbe causare una penalizzazione del tuo sito.

In generale, un profilo di backlink naturale include un buon rapporto tra link dofollow e nofollow.

Broken link

I collegamenti interrotti creano un’esperienza utente scadente a meno che non li riesci a gestire e reindirizzare come si deve.
Alcuni collegamenti interrotti potrebbero puntare a pagine potenzialmente ad alto rendimento, basta essere un po’ creativi.

link alternativi mancanti

La migliore pratica consiste nell’usare immagini di testo ALT.
A volte sono residui causati dalla manutenzione del sito.

La lunghezza dei contenuti

Quando gli algoritmi di Google decidono come classificare i contenuti, prestano particolare attenzione alla sua lunghezza dei tuoi articoli, non solo la leggibilità e la qualità.

Questo fattore non sta ad indicare sempre che che i contenuti più brevi non siano mai classificati in alto, sia ben chiaro. Tuttavia, i contenuti più lunghi hanno un vantaggio iniziale, perché i motori di ricerca lo considerano più utile.

A parte il fatto che  più completo è il tuo contenuto, meglio può comunicare il suo argomento ai crawler tramite parole chiave, domande dei titoli eventuali e soprattutto può aumentare la durata di permanenza di un lettore. Infatti, i contenuti lunghi, possono aumentare la credibilità percepita. Quindi, ti consiglio di pensare a questo fattore e quando crei un contenuto, cerca di renderlo il più approfondito possibile. 

Aggiungi articoli e aggiorna il tuo blog 

Insieme alla lunghezza, gli algoritmi di Google considerano la frequenza con la quale tu aggiorni il tuo sito e quando pubblichi dei contenuti. Questo è un fattore da non sottovalutare perché è chiaro che si tenta di offrire agli utenti delle notizie più aggiornate. Quando gli algoritmi e l’intelligenza artificiale decide come classificare le pagine varie e i siti Web, favorisce i blog più costanti ed aggiornati di recente. I contenuti più vecchi e di alta qualità andranno bene, tuttavia è meglio dar loto   una spinta con i contenuti più nuovi e magari è bene aggiornare gli evergreen di tanto in tanto.

Visibilità: Seo per WordPress Tips


Pagine Bloccate:

  • revisiona le pagine bloccate (alcune sono ottime, altre no)
  • risolvi i problemi che trovi.

Se non hai mai trovato pagine bloccate è una cosa del tutto normale per normalmente non ci sono nei blog. Sappi che in molti siti un po’ grandi possono esserci e tornare molto utili. Ad esempio molte aziende decidono di bloccarle ai loro dipendenti , molte scuole ai loro studenti e alcuni e-commerce ne hanno alcune riservate al customer care, altre ai magazzinieri e così via. Alcuni dati non devono essere visti da tutti. Sono pagine che non tutti devono poter aver l’accesso e non tutti devono visualizzare.

Come si sbloccano le pagine bloccate?

  • Vai alla pagina di uno degli strumenti per l’abbreviazione degli URL, come is.gd.
  • Immetti il sito Web da sbloccare nel campo dell’URL e fai clic su Shorten! (Abbrevia).
  • Copia il tuo nuovo URL abbreviato.
  • Incolla il nuovo URL nel browser.

Errori di pagina e reindirizzamenti

  • correggi i collegamenti interni che si portano a errori 404;
  • reindirizza le recensioni;
  • aggiorna i collegamenti interni utilizzando il reindirizzamento.

Meta descrizione

Le meta descrizioni sono importanti, non solo per catalogare al meglio i tuoi contenuti e il tuo sito, ma anche per attirare gli utenti utilizzando titoli di pagina efficaci per fare da gancio.
Usa la parola chiave ma non abusarne e cerca di posizionarla vicino alla parte anteriore del titolo.Concentrati sui lettori, non solo sui motori di ricerca, dev’essere leggibile, non un agglomerato di termini a casaccio.Mostra vantaggi e valore e cerca di incuriosire.Includi il nome del tuo marchio quando pertinente, ma non forzare la cosa. Scrivi da 50 a 60 caratteri.Scrivi titoli di pagina univoci per ogni pagina, sembra una banalità, ma molte volte ho visto siti con 2 titoli o 3 titoli H1.

Ricorda bene che:

  • La meta descrizione mancante è un problema perché verranno prese i primi 60 caratteri di paragrafo se ti dimenticherai di inserirne una tu;
  • non deve  avere titolo o descrizione di solito viene visualizzato male nelle serp;
  • ogni pagina ha bisogno di un titolo e di una descrizione ponderati.

Meta duplicata

  • I titoli duplicati non sono utili per la ricerca SEO e quella degli utenti.
  • Descrizioni duplicate possono essere un segnale di scarsa qualità.


Lunghezza Meta

  • È un’opportunità sprecata per utilizzare keyworf rilevanti se è troppo breve.
  • Il titolo che è troppo lungo viene tagliato nelle Serp.

Meta Tag

I meta tag a livello di pagina sono un ottimo strumento a disposizione dei proprietari dei siti web per fornire ai motori di ricerca informazioni sui propri siti. I meta tag possono essere utilizzati per fornire informazioni a tutti i tipi di client; ogni sistema elabora solo i meta tag che riconosce, mentre ignora tutti gli altri. I meta tag vengono aggiunti nella sezione <head> della pagina HTML.

Footer

I collegamenti a piè di pagina sono una parte essenziale del tuo sito Web, poiché appaiono in ogni pagina, quindi assicurati che includano collegamenti alle tue pagine chiave che possano aiutare i tuoi utenti a navigare meglio nel tuo sito, mostrando ai motori di ricerca quali pagine sono più importanti per te.

Gli utenti si aspettano di trovare collegamenti a queste pagine cruciali nel tuo piè di pagina, quindi includerle è un buon inizio.

Considerazioni semantiche


La migliore pratica consiste nell’utilizzare l’intestazione per il contenuto.
l’utilizzo di schema.org fornisce dati sulla struttura per i motori di ricerca, consentendo la possibilità di una migliore SERP tramite rich snippet.

Installa un certificato SSL

Google ha ufficialmente affermato che HTTPS è un fattore di ranking. Non è qualcosa di nuovo.

Per usarlo, dovrai installare un certificato SSL sul tuo sito. Sebbene questo possa essere solo un piccolo fattore di ranking, HTTPS è diventato lo standard Internet. I siti che non utilizzano certificati SSL possono aspettarsi di visualizzare avvisi in Chrome, Firefox e altri browser che evidenziano che la connessione al sito Web non è sicura.

Usa dati strutturati

Potresti aver sentito i termini “dati strutturati” o “markup dello schema” lanciati sul Web. I dati strutturati sono un codice aggiuntivo che aiuta i motori di ricerca a fornire dati migliori e più numerosi ai visitatori tramite gli snippet in primo piano.

Se hai mai visto una valutazione a stelle accanto a una recensione su una SERP, hai visto i risultati dei dati strutturati. Questo può aiutarti a ottenere punti speciali sulle SERP, che hanno il potere di aumentare notevolmente il tuo CTR.

Le Risorse Gratuite del #MAgodelPC

Per te Gratis l’Ebook Facebook Marketing per tutti
Se ti può interessare puoi ottenere Gratis  l’Ebook Digital Marketing
Per te Gratis l’Ebook Il CV Perfetto 
Se ti può interessare puoi ottenere Gratis l’Ebook Content Marketing 

Vi ricordiamo che nel nostro sito troverete molte altre Risorse Gratuite

Se vuoi rimanere sempre aggiornato puoi seguirci su Facebook .
Al prossimo articolo.
Saluti dal #MAgodelPC

b.pramaggiore

Docente e informatico da oltre vent'anni: Excel, Social Media Marketing. Specializzato in crescita organica gestisco i social e posso esserti di supporto con consulenze mirate allo sviluppo e crescita della tua azienda. Eseguo riparazioni PC, Mac e installazioni periferiche, offro assistenza da remoto e a domicilio. Creo siti Web e gestisco blog, amo la tecnologia, la natura e sono molto curioso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: