Windows best practice

 Windows Best practice: quali  sono le abitudini che dovrebbero diventare parte della tua routine?

Scopriamole insieme su questo breve articolo di blog, così potrai ottenere la migliore esperienza Windows possibile.

Windows Best Practice

Mantieni il tuo sistema aggiornato

Sappiamo tutti quanto sia fastidioso avere Windows che ti informa costantemente dell’aggiornamento del sistema o del riavvio del computer per installare un aggiornamento mentre lavori. Questo è il motivo per cui molte persone decidono di sospendere gli aggiornamenti di Windows il più a lungo possibile.

La verità è che dovresti prenderti del tempo per pianificare gli aggiornamenti. La maggior parte degli aggiornamenti rilasciati include aggiornamenti di sicurezza e l’utilizzo di una versione precedente potrebbe rendere il computer vulnerabile agli attacchi di malware.


Per mantenere il tuo computer in funzione senza intoppi, c’è molto di più del semplice aggiornamento della versione di Windows.

Dovresti imparare come aggiornare Windows, le app installate e i driver.

Utilizza un account utente non amministratore per le attività quotidiane

Il più delle volte, non hai bisogno di diritti amministrativi quando usi il tuo computer. Puoi controllare la tua posta elettronica, avviare app e software necessari e navigare in Internet senza dover utilizzare un account amministratore.


Sebbene tu possa essere tentato di avere il controllo completo del tuo sistema in qualsiasi momento, l’utilizzo del tuo account amministrativo potrebbe causare danni significativi se la sicurezza del tuo sistema viene compromessa. Gli hacker potrebbero utilizzare keylogger o altri servizi a tua insaputa e accedere ai tuoi dati personali.



Per proteggere il tuo computer, dovresti utilizzare un account non amministrativo come account principale, soprattutto se non sei l’unico a utilizzare il computer. Se hai bisogno di privilegi amministrativi per installare un’app o risolvere un problema sul tuo computer, puoi modificare rapidamente il tipo di account utente in Windows.


Gestisci gli strumenti di manutenzione non necessari

La verità è che non hai bisogno di app di terze parti per pulire il tuo registro. Molti addetti alla pulizia del registro affermano che puliranno, ripareranno il registro di Windows e risolveranno i messaggi di errore che rallentano il computer. E, naturalmente, dovrai pagare per questi fantastici servizi.

Ti consigliamo di imparare come pulire il registro di Windows in modo sicuro e gratuito con gli strumenti integrati di Windows.

Lo stesso vale per i deframmentatori del disco. I deframmentatori del disco sono diventati obsoleti da Windows 7, dato che gli strumenti di deframmentazione del disco predefiniti funzionano correttamente. Inoltre, tutti i moderni sistemi Windows si deframmentano automaticamente, quindi non c’è bisogno di preoccuparsi.

Pulisci i file vecchi, irrilevanti e temporanei

Ciò che aiuta a mantenere il tuo computer funzionante è la rimozione di file vecchi e inutili. Questi possono essere duplicati, temporanei o solo file che non ti servono più.

Può essere utile usare un programma come CCleaner per scansionarli. Inoltre, puoi utilizzare lo strumento Pulizia disco di Windows per rimuovere tutti i file vecchi e non necessari.


Tuttavia, ci sono file temporanei, come i cookie, che non dovresti eliminare così spesso poiché il tuo computer li utilizza per accelerare i processi. Se noti che il tuo computer sta rallentando, controlla quanto spazio è rimasto sul tuo disco rigido e, se necessario, esegui un po’ di diserbo e riorganizzazione dei file.

Imposta backup automatici

Mantenere aggiornato il tuo software è un ottimo passo per proteggere i tuoi dati, ma non renderà il tuo computer protetto al 100% da un attacco di virus, danneggiamento dei file di sistema o guasto del disco rigido.

Quando pensi a file o cartelle che non vuoi perdere, potresti pensare a documenti, immagini o video personali. Sicuramente esistono molti dati sul tuo computer che vorrai recuperare in caso di perdita di dati.

Backup e ripristino

Attraverso il metodo Backup e Ripristino, puoi creare un’immagine dell’intero sistema e dei file del tuo PC. Puoi archiviare quel backup in un’unità esterna o nelle cartelle di rete.

Ecco come fare:

Vai alla barra di ricerca del menu Start, digita “pannello di controllo” e seleziona la migliore corrispondenza.
Da lì, seleziona Sistema e sicurezza.
pannello di controllo windows 11
Fai clic su Cronologia file.
Fai  clic sull’opzione Backup dell’immagine di sistema da sinistra.
Seleziona Crea un’immagine di sistema e seleziona la casella Radio su disco rigido.
Fai clic sul menu a discesa e scegliere l’unità esterna.

Ora che hai scelto la tua destinazione, fai clic su Avanti. Scegli un’unità aggiuntiva in cui desideri archiviare il backup e seleziona -Avvia backup per avviare il processo di backup.

In pochi minuti verrà creato un backup completo dei file di Windows.

Non appena il backup viene completato, ti verrà chiesto di creare un disco di riparazione del sistema.

Un disco di ripristino del sistema è un approccio alla risoluzione utile per risolvere i problemi nelle impostazioni e nei programmi di Windows.

Ripristina le impostazioni di sistema in un momento specifico e riportando tutto in carreggiata.

Le Risorse Gratuite del #MAgodelPC

 

Per te Gratis l’Ebook Facebook Marketing per tutti
Se ti può interessare puoi ottenere Gratis  l’Ebook Digital Marketing
Per te Gratis l’Ebook Il CV Perfetto 
Se ti può interessare puoi ottenere Gratis l’Ebook Content Marketing 

 

Vi ricordiamo che nel nostro sito troverete molte altre Risorse Gratuite

 

 

Se vuoi rimanere sempre aggiornato puoi seguirci su Facebook .

b.pramaggiore

Docente e informatico da oltre vent'anni: Excel, Social Media Marketing. Specializzato in crescita organica gestisco i social e posso esserti di supporto con consulenze mirate allo sviluppo e crescita della tua azienda. Eseguo riparazioni PC, Mac e installazioni periferiche, offro assistenza da remoto e a domicilio. Creo siti Web e gestisco blog, amo la tecnologia, la natura e sono molto curioso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: