Paid Media, Earned Media e Owned Media: qual è la differenza?

Paid Media, Earned media e Owned Media: qual è la differenza?

 

I Paid Media (media a pagamento) sono contenuti che paghi per pubblicare davanti a un pubblico come pubblicità o sponsorizzazione, mentre quelli di proprietà e quelli guadagnati sono gratuiti. Gli Owned Media (i media di proprietà) sono contenuti che crei e controlli, come la tua pagina Facebook o il tuo sito Web, mentre gli Earned Media  (i media guadagnati) sono contenuti che altri creano su di te, come recensioni o post di Instagram.

Quali sono le differenze tra i owned, earned e quelli paid channels?


Ecco una rapida ripartizione:

  • Media a pagamento (Paid Media): quando paghi per raggiungere un pubblico (esempio: annunci pubblicitari o spot pubblicitari).
  • Media di proprietà (Owvend Media) : piattaforme che possiedi e controlli (esempio: il tuo sito Web, newsletter, landing page, blog) .
  • Media guadagnati (Earned Media): quando una terza parte diffonde il marchio della tua azienda e /o messaggio per te (esempio: intervista TV o recensioni su Trustpilot o Google).

Quali sono gli Owned Media e earned e paid spiegati con un esempio?


Per riassumere:

  • I Paid Media  – media a pagamento sono qualsiasi tipo di contenuto o canale di marketing che richiede un pagamento (ad es. Annunci Youtube, sponsorizzazioni di podcast).
  • Gli Owned Media – I media di proprietà sono tutti i contenuti pubblicati sui canali che crei e controlli (ad esempio, il tuo sito web, la tua newsletter).
  • L’ earned media può essere definito come il “passaparola” online. Per esempio: hai scritto un fantastico blog post, i tuoi follower lo leggono e lo condividono coi loro contatti, portando nuove visite al tuo blog in maniera organica.

I media a pagamento, i media di proprietà e i media guadagnati sono i tre canali attraverso i quali un marchio può ottenere visibilità e interagire con il pubblico.

Tuttavia, non tutti comprendono appieno le differenze tra i tre canali.

Ad esempio, i Social Media sono un canale di proprietà o guadagnato?

Quando si tratta di media a pagamento, media di proprietà ed esempi di media guadagnati, ogni tipo svolge una funzione specifica e richiede un approccio specifico. Prendersi del tempo per conoscere ciascuno di essi e come si adatta alla tua strategia di marketing generale, può aiutare il tuo messaggio a raggiungere il tuo pubblico di destinazione nel miglior modo possibile. Facciamo alcuni esempi pratici insieme per comprendere meglio.

Marketing sui motori di ricerca (SEM): Paid Media

Gli annunci dei motori di ricerca sono elenchi che vengono visualizzati nella parte superiore dei risultati di ricerca. Sono un modo rapido per mettere il tuo marchio in cima alla concorrenza (letteralmente), rendendo questo tipo di media a pagamento una delle forme più popolari di pubblicità online.

Gli annunci SEM sono in genere pay-per-click (PPC) o costo per mille impressioni (CPM).

Annunci video: Paid Media

Il video è sempre considerato un cane di comunicazione molto potente. Tra i canali YouTube e altre piattaforme di streaming, potresti aver già visto la tua quota di annunci video.

Verrà visualizzato anche un breve annuncio video a pagamento. Gli spot più popolari per gli annunci video sono proprio all’interno dei video in streaming questo non durante la navigazione nel sito, ma prima o durante un video vero e proprio.

Alcuni siti Web ad alto traffico affittano anche uno spazio pubblicitario video, che è impostato per essere riprodotto automaticamente una volta che un visitatore atterra sulla pagina. Per avere un’idea di quanto possono costare gli annunci video, ecco un articolo che pubblica quanto costa fare pubblicità su YouTube.

Il tuo sito web: Owned Media

Il sito web di un’azienda è la sua introduzione alla parola digitale. Rispetto ad altri media di proprietà, un sito web è una proprietà versatile e a lungo termine su cui il tuo marchio ha il controllo totale.

Anche se di solito richieda più tempo per ridimensionarsi, un sito Web è ottimo per ritagliarsi il proprio spazio nel settore e favorire le relazioni con i clienti.

Social media marketing: Owned Media

Anche se non possiedi le piattaforme effettive (ad es. Facebook, Twitter, Instagram, TikTok, LinkedIn), le tue pagine di social media sono considerate media di proprietà. Crei e controlli tutti i contenuti che entrano in ciascun account.

Uno dei principali vantaggi dei canali dei social media è l’opportunità di raggiungere un pubblico ampio e mirato. Una volta impostato il tuo account (che è gratuito), puoi già condividere i tuoi contenuti in pochi clic.

SEO: Earned Media

L’ottimizzazione dei motori di ricerca (SEO) è un’altra forma di media guadagnato earned media. Infatti, in questo caso, invece di spendere soldi per uno spazio pubblicitario a pagamento, miri a visualizzazioni organiche dei tuoi contenuti. La visibilità è un’ottima strategia, sappiamo bene che nessuno scrolla più in là della seconda pagina Google.

Ad esempio, se crei contenuti per parole chiave o query di ricerca specifiche, potresti iniziare a vedere un aumento dei visitatori, un ranking di ricerca più elevato o persino ottenere un punteggio di uno snippet in primo piano.

Naturalmente, gli sforzi SEO potrebbero richiedere tempo prima di vedere i risultati. A differenza dei media a pagamento, la SEO ha un focus strategico più a lungo termine. Ma se utilizzato in combinazione con i media a pagamento o di proprietà, la SEO è una parte importante delle moderne strategie di marketing. Prendi in considerazione la creazione di un rapporto SEO per monitorare i progressi nel tempo.

Social Media: Earned Media

Tra le menzioni del marchio e i repost, è abbastanza ovvio perché i social media siano un ottimo canale di media guadagnato. In effetti, i social media sono il luogo in cui vedrai la maggior parte delle persone discutere di marchi e condividere contenuti. Assicurati di interagire con i tuoi follower e incoraggiarli a pubblicare contenuti generati dagli utenti (UGC), che ripubblicherai o ritwitterai in modo che anche loro possano ottenere visibilità.

Marketing via e-mail: owned media

Simile ai Social Media, l’email marketing è considerato un canale multimediale di proprietà. Anche se la tua azienda paga per un provider o un servizio di email marketing, possiede comunque l’elenco di posta elettronica e il contenuto della posta elettronica.

L’e-mail marketing è una delle forme più versatili di media di proprietà. Può essere utilizzato in combinazione con altri tipi di media (ad esempio, per inviare post di blog o aggiornamenti di siti Web) ed è un modo per fornire contenuti personalizzati direttamente ai lettori coinvolti.

Le Risorse Gratuite del #MAgodelPC

Per te Gratis l’Ebook Facebook Marketing per tutti
Se ti può interessare puoi ottenere Gratis  l’Ebook Digital Marketing
Per te Gratis l’Ebook Il CV Perfetto 
Se ti può interessare puoi ottenere Gratis l’Ebook Content Marketing 

Vi ricordiamo che nel nostro sito troverete molte altre Risorse Gratuite

Se vuoi rimanere sempre aggiornato puoi seguirci su Facebook .
Al prossimo articolo.
Saluti dal #MAgodelPC

b.pramaggiore

Docente e informatico da oltre vent'anni: Excel, Social Media Marketing. Specializzato in crescita organica gestisco i social e posso esserti di supporto con consulenze mirate allo sviluppo e crescita della tua azienda. Eseguo riparazioni PC, Mac e installazioni periferiche, offro assistenza da remoto e a domicilio. Creo siti Web e gestisco blog, amo la tecnologia, la natura e sono molto curioso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: