Come creare una Mailing list?

Se ti stai chiedendo come si fa a creare una mailing list, sei nel posto adatto.

Una mailing list non è altro che una raccolta di indirizzi email che ricevono messaggi di posta elettronica da parte del dominio del mittente a cui si sono registrati.

creare una mailing list

Perché dovresti iniziare a creare una mailing list?

Con l’email marketing, puoi avere un contatto diretto con i tuoi abbonati e-mail, puoi costruire relazioni e trasformare estranei in clienti fedeli. Questo non viene fatto dall’oggi al domani, ma con la giusta strategia e abbastanza tempo, vedrai che è possibile, sia che inizi a creare la tua lista e-mail da zero o che tu stia espandendo la tua lista e-mail esistente.
I siti Web possono bloccarsi, gli account dei social media possono essere chiusi, ma la tua lista e-mail ti terrà connesso al tuo pubblico, ogni volta. L’e-mail non passerà di moda presto ed ha un ROI altissimo, specialmente se è creata in modo accurato. Costruire la tua mailing list è il modo più sicuro ed efficace per rimanere in contatto con potenziali contatti.

Come fare una buona impressione ed evitare la disiscrizione

Quando qualcuno incontra il tuo marchio, sta a te trovare una connessione comune e offrire loro qualcosa che dia il via alla relazione, indispensabile è mantenerla viva nel tempo.
Condividi costantemente contenuti pertinenti e di valore a seconda delle esigenze, evita lo spam e non esagerare con la frequenza. Da una a settimana a 4 al mese sono più che sufficienti, a meno che non si tratti di un gruppo esclusivo di persone estremamente interessate.

Crea un modulo semplice, facilita il processo d’iscrizione


Quando il tuo pubblico accetta la tua offerta, devi rendere super facile per loro l’adesione immediata. Avere sempre un’opportunità di abbonamento disponibile al momento e nel luogo giusti.
Non esagerare e cerca di chiedere troppe informazioni, tutto ciò di cui hai veramente bisogno è il loro indirizzo email.

Potrai chiedere ed ottenere maggiori informazioni da loro dopo aver creato fiducia necessaria, sono comunque dati sensibili. Ho visto molti moduli che avevano anche il numero di cellulare incluso per poter completare l’iscrizione, lo trovo inopportuno, è il miglior modo per non far completare la registrazione a qualcuno.

Dove inserire il modulo di iscrizione?

Progetta il o i moduli di iscrizione per il tuo sito Web o blog in modo estremamente accurato. Puoi personalizzare il modulo per adattarlo al tuo marchio e al tuo stile in modo da rendere il tuo brand riconoscibile.
Alcuni punti del tuo sito generano buone conversioni come la parte superiore della barra laterale che è la posizione più popolare per posizionare un modulo, in particolare sul tuo blog. È una delle prime cose che un lettore vedrà quando visita. Oppure inserisci un modulo di adesione alla fine del blog con un invito all’azione (CTA), consentendo ai lettori di connettersi facilmente.

Puoi anche personalizzare il tuo CTA in base ai dati demografici, alle esigenze e ai desideri del tuo pubblico. Puoi dimostrare il valore che stai offrendo, con CTA come:

  • Ottieni 30 giorni gratis;
  • Provalo ora;
  • Richiedi la tua guida gratis;
  • Resta sempre aggiornato;
  • Ecco il 30& di sconto per te;
  • Scopri di più.

Ottimizza il tuo sito/ Landing Page a seconda del tuo obiettivo

Le pagine dei siti web possono essere cambiate, anzi devono essere cambiate a seconda della strategia. Se il tuo obiettivo è quello di avere una iscrizione alta alla tua mailing list, dovresti dare maggiore rilevanza al modulo e facilitare il processo.

Non commettere l’errore di includere troppe informazioni. L’obiettivo è rendere estremamente semplice il poter inserire l’ indirizzo email. Sebbene non esista un modo valido per progettare una pagina di destinazione, è bene tenere a mente questi elementi:


1. Titolo forte: il titolo dovrebbe descrivere chiaramente il vantaggio più interessante della tua offerta.


2. Punti di supporto: supporta la tua richiesta con una breve descrizione a supporto del vantaggio. Molti usano i punti elenco per aiutare il lettore a scansionare rapidamente, ma anche una frase semplice funziona bene.


3. Immagini accattivanti: gli esseri umani reagiscono istantaneamente alle informazioni visive. Immagini belle possono aumentare le conversioni purché siano pertinenti all’offerta.


4. Modulo rapido: è semplice: meno la persona deve fare, maggiori saranno le conversioni. Basta chiedere il loro indirizzo email.


5. Pulsante di iscrizione visibile: usa un colore contrastante per il pulsante di iscrizione, in modo che si apra.


Ti consigliamo di testare le tue pagine di destinazione per vedere cosa funziona meglio per il tuo pubblico. A volte il video funziona, mentre altre volte un elenco di punti elenco fa il trucco.

GDPR

Un punto fondamentale prima di partire è quello di essere a norma con il GDPR, quindi stai molto attento ai termini e condizioni, alla privacy policy e alla disiscrizione che deve essere sempre presente.

Quando è un privato a inviare le email, esiste una precisa normativa che regola la raccolta dell’utilizzo dell’indirizzo email e il trattamento dei dati della persona. Siamo certi che negli ultimi mesi avrai sentito parlare di GDPR: si tratta del testo di legge europeo che regolamenta questo tipo di attività. L’invito è di conoscerne i punti fondamentali e di affidarti ad un esperto nel caso tu non abbia capito qualcosa.

Ricordati di definire in modo estremamente accurato questi 5 punti:

  1. i tuoi servizi;
  2. i dati che raccogli;
  3. le finalità del trattamento;
  4. le tipologie di comunicazioni che puoi inviare;
  5. il tuo metodo di consegna.

Informa i tuoi utenti degli  eventuali fornitori di terza parte coinvolti nel processo di gestione della newsletter e includi i link ai relativi documenti sulla privacy e dei diritti sui loro dati (incluso il diritto a revocare il consenso).

Privacy Policy

Anche in questo caso ti consiglio di affidarti ad un esperto del settore. La tua policy dovrà includere dettagli su:

  •  i dati trattati;
  • le modalità del trattamento;
  • le finalità del trattamento (ad esempio invio di newsletter o analisi di mercato);
  •  i servizi di terza parte utilizzati;
  • i diritti degli utenti in relazione ai loro dati;
  • come gestisci le richieste degli utenti in merito all’esercizio dei loro diritti;
  • gli effettivi strumenti di comunicazione utilizzati (email, posta etc.);
  • quali misure di sicurezza adotti.

Richieste di cancellazione/ disiscrizione


Il link per annullare l’iscrizione deve essere valido per almeno 30 giorni dopo l’invio dell’email. È inoltre necessario onorare le richieste di cancellazione entro 10 giorni

Le disposizione europee anti-spam stabiliscono quanto segue:

Devi fornire  un link per annullare l’iscrizione direttamente nella email, indicare in modo chiaro e diretto l’identità del mittente, includere un indirizzo aziendale fisico e specificare la natura del messaggio evitando espressioni ingannevoli o false.

3 elementi fondamentali per creare la tua lista di email:

Quindi di cosa hai bisogno per iniziare a creare una lista di email?

I tre componenti essenziali di come creare una mailing list sono i seguenti:

  1. Il tuo sito web o blog.
  2. Un servizio di email marketing affidabile.
  3. Moduli di adesione ad alta conversione.


Configurare tutti e tre questi è abbastanza semplice e non è necessario sapere come programmare.

Partendo dal presupposto che tu abbia già il tuo sito web/blog, ci concentreremo su come creare una mailing list e quindi favorirne la crescita.

Contatti in target

Una volta che avrai scelto una piattaforma di invio professionale per il tuo Sito web dovrai iniziare da Base di contatti (anche se ristretta) nel caso in cui il servizio a cui ti affidi non te ne dia una. Io consiglio sempre di avere i propri contatti in target, perché è in utile avere dei tassi di apertura bassissimi e mandare una quantità enorme di email a chi non è interessato al vostro prodotto o servizio.
Con lo strumento di creazione di database è bene attuare un approccio strategico volto a più sottocategorie di clienti.

Differenzia il tuo pubblico

Facciamo un esempio semplice: prendiamo un e-commerce.

Chi è vostro cliente da tempo vorrà essere sicuramente aggiornato con le novità rispetto ai nuovi clienti. Probabilmente la strategia delle e-mail e della gestione dei clienti dovrebbe essere diversa, tutto a seconda delle loro esigenze specifiche.

Un carrello abbandanato avrà bisogno di uno sconto per completare la vendita, ad esempio. 

Un cliente fidelizzato potrà comprare qualcosa dalla nuova collezione anche solo presentandola al meglio.

Per questo motivo ti consiglio già di creare delle categorie e sottocategorie.

creare diverse categorie di invio. I destinatari possono appartenere a più gruppi contemporaneamente.

Per esempio:

  • potenziali clienti
  • migliori clienti dai potenziali
  • newsletter- autoiscritti
  • promozioni
  • destinatari inattivi
  • clienti italiani
  • esteri
  • contatti Facebook
  • Contatti instagram
  • retageting
  • Carrelli abbandonati

Lista risultati campagna

Inoltre, ti consiglio di creare una lista da analizzare anche dopo che la campagna sarà svolta per individuare e gestire al meglio tutto quanto. Questa lista dovrebbe contenere queste  cinque categorie:

  1. Bounce
    Identificati e categorizzati per tipologia di errore.
  2. Disiscritti
    Non fate l’errore di mandare di nuovo delle e-mail a chi non le vuole ricevere, non è legale e abbassa la brand reputation.
  3. Indirizzi doppi
    Eliminati in fase di importazione.
  4. Indirizzi e-mail errati
    Visualizzati per un ulteriore controllo/revisione e per modificarli per la prossima campagna.

Trovare il miglior servizio di email marketing

Quando stai iniziando una nuova attività, potresti essere costretto a utilizzare uno dei servizi di email marketing gratuiti online per ridurre i costi.

Tuttavia, alcune di queste piattaforme gratuite non sono l’opzione migliore da scegliere.

Ecco uno che ti consiglierei per iniziare:

MailChimp: facile da usare e molto semplice. Consentono anche di creare sequenze di automazione.

I migliori servizi di email marketing:

Sendiblu

Gratuito – $ 25+/mese
Semplice

Piattaforma di vendita e marketing all-in-one
Strumenti di automazione facili da usare
Costruttore di pagine di destinazione
Modelli di email realizzati da designer

Mailchimp

Gratuito – $ 10+/mese

Segmentazione avanzata
Rapporti comparativi
Test multivariato

Active Campaign

$9+/ mese

Lead score dinamico e personalizzato
Segmentazione illimitata e flessibile

Hubspot

Gratuito – $ 13,99/mese
Editor di codice
Automazione del coinvolgimento
Fotoritocco

Drip

Gratuito – $ 50+/mese
Moderare
Illimitato
Ulteriori informazioni

Campaign monitor

Gratuito – $ 41/mese
Complesso
Illimitato
API flessibile
CRM per l’e-commerce

Costant Contact

$ 5+/mese

Guida esperta e supporto dal vivo
Marketing per eventi

Get response

$ 12,30+/mese

1.000 immagini iStock gratuite
Piattaforma di marketing digitale all-in-one

Se hai un e-commerce ti consiglio Klaviyo, per esempio, potrebbe essere un ottimo inizio.


Klaviyo

 In poche parole, il migliore in assoluto nell’email marketing per i marchi di e-commerce. Non solo ha tutte le opzioni avanzate possibili per segmentare e tracciare il tuo pubblico, ma può anche acquisire e inviare a coloro che atterrano sul tuo sito (senza acconsentire).

cPanel

Prendiamo come esempio cPanel WordPress visto che siamo proprio su un blog.

cPanel è una popolare pannello di amministrazione che vi aiuta a gestire il vostro server di hosting grazie ad un’interfaccia web di facile utilizzo. È molto popolare tra gli host condivisi, dove è di fatto la soluzione fornita dagli hosting provider più convenienti.

Senza cPanel, avreste bisogno di conoscenze tecniche per gestire i vostri siti/server. 

cPanel è una dashboard semplice da usare che vi consente di gestire il vostro account di hosting e il tuo server. Molti host, in particolare gli host condivisi, forniscono cPanel ai propri clienti. Da cPanel, potete eseguire una serie di azioni importanti come:

  • Installare WordPress;
  • Creare un nuovo account email;
  • Aggiungere un dominio o un sottodominio;
  • Gestire o caricare file sul vostro server;
  • Eseguire il backup del vostro sito.

Ecco una scorciatoia per accedere in qualsiasi momento alla dashboard cPanel del vostro sito:

  • Se la URL del vostro sito inizia con http, aggiungete: 2082 alla fine del vostro dominio.
  • Se la URL del vostro sito inizia con https, aggiungete: 2083 alla fine del vostro dominio.

Aggiungere un Nuovo Dominio e Sottodominio con cPanel

cPanel vi consente di creare due tipi di domini:

  • Addon Domains – questi sono nomi di dominio completamente autonomi, ad es. kinsta.com
  • Sottodomini – questi sono anteposti al vostro nome di dominio, ad es. blog.kinsta.com

Accedi a cPanel

Una volta acquistato il piano Hosting Linux più adatto alle nostre esigenze, sarà sufficiente accedere alla propria Area Clienti su Register.it, cliccare sul dominio a cui abbiamo associato il servizio di Hosting e cliccare sull’icona dell’Hosting Linux dalla pagina di gestione del dominio accedere al cPanel attraverso Area Clienti > “Hosting” > “Gestione hosting” > “Accedi a cPanel”.

In modo alternativo, puoi accedere al cPanel digitando nell’URL il seguente indirizzo: https://cpanel.tuodominio.ext.

Qui sarà necessario sostituire tuodominio. ext con il nome del dominio registrato presso Netsons.

 
 

Accedere come  amministratore



Puoi accedere alla Webmail di una casella di posta come amministratore impersonando l’utente. Entra in cPanel e clicca sul bottone Account e-mail. Si aprirà la homepage della webmail come se fossi l’utente selezionato

  • Accedi a cPanel.
  • Individua e fai clic sull’icona “Mailing List” all’interno della categoria “Mail”.
  • Inserisci tutte le informazioni richieste.
  • Nome elenco – Il nome dell’elenco che desideri creare (newsletter, ecc.)
  • Dominio: il nome di dominio su cui si desidera creare l’elenco
  • Password – La password per la gestione dell’elenco
  • Password (conferma) – Conferma la password
  • Fare clic sul pulsante “Crea mailing list”.
  • Una volta creata la mailing list, apparirà nell’elenco sottostante dove potrai modificare la password, eliminarla o gestirla (aggiungere indirizzi email, ecc.)

Importa i miei contatti nella webmail da un altro account di posta elettronica.
Webmail è fantastico per tenersi aggiornato con le tue e-mail da qualsiasi parte del mondo, ma se ti sei trasferito da un provider di posta elettronica gratuito o se hai una grande lista di contatti salvata sul tuo computer, non vuoi ricordare e inserire manualmente tutti quegli indirizzi e-mail quando si utilizza la webmail.

Come spostare i contatti e-mail in modo semplice

 


Copiare tutti i tuoi contatti da un posto all’altro in modo semplice



Innanzitutto, dovrai esportare i tuoi contatti dall’altro account e salvare il file di esportazione sul tuo computer, che varia a seconda dei diversi tipi di account o client di posta elettronica: qui sotto due esempi.


Gmail:

http://mail.google.com/support/bin/answer.py?hl=it&answer=24911


Outlook:

http://office.microsoft.com/en-us/outlook-help/export-contacts-from-outlook-to-excel-HA001096422.aspx

 

Il miglior tipo di file di esportazione da scegliere è solitamente .csv (valori separati da virgola), poiché è più comunemente compatibile per l’importazione in altri client di posta.


L’importazione dei tuoi contatti da un altro sistema di posta elettronica dipende dal client webmail che stai utilizzando, i nostri pacchetti di hosting hanno una scelta di 3 client webmail.


 Squirrel mail

Attualmente la posta Squireel mail non ha alcuna funzione che consenta l’importazione dei contatti.



Roundcube

Accedi alla tua webmail Roundcube (da Cpanel fai clic su webmail -> accedi a webmail sicura-> roundcube.) quindi fai clic su “rubrica” ​​in alto a destra dello schermo. Quindi, fai clic sull’icona “importa contatti” sopra la colonna dei contatti (sembra una scheda dei contatti con una freccia verde rivolta verso l’alto). Usa il pulsante “scegli file” per selezionare il file dei contatti .csv salvato sul tuo computer, quindi premi “importa”.



Horde

Se stai usando la webmail di Horde, accedi come sopra, quindi espandi la sezione “Opzioni” dell’albero delle cartelle sul lato sinistro. Fare clic sull’icona “Rubrica” ​​in “Opzioni globali”, quindi fare clic su “importa/esporta”. Scegli il tipo di file, (valori separati da virgola) il set di caratteri (l’occidente è solitamente l’impostazione predefinita, a meno che i tuoi contatti precedenti non siano in un’altra lingua come cinese o arabo), quindi usa il pulsante “scegli file” per trovare il tuo file .csv e “successivo ” importare.

Tieni conto che alcuni sistemi di posta utilizzano campi o layout non comuni per i contatti, quindi potresti scoprire di dover fare alcuni “lavori domestici”: modificare manualmente alcuni record per rimuovere spazi extra o dividere nome e cognome ecc. Se il risultato non è perfetto, puoi aprire il file .csv in un programma di fogli di calcolo come Excel per modificare colonne e intestazioni prima dell’importazione, oppure puoi sperimentare diversi tipi di file per l’esportazione iniziale per vedere cosa funziona meglio.

Definisci la tua strategia di content marketing

Come sarà la tua email di benvenuto?

Con quale frequenza invierai le campagne?

Come progetterete il branding dell’e-mail?

Come manterrai vivo l’interesse delle persone impegnate a lungo termine?
Stabilisci una chiara strategia per i contenuti prima o durante la creazione della tua lista e-mail in modo da poter offrire contenuti forti e accattivanti non appena le persone si iscrivono.

Le persone amano i consigli, i tips, I trucchi che gli facilitino la vita, i tutorial, mini video e così via.

Se sei esperto in qualche settore contribuisci a rendere la vita più semplice ai tuoi clienti.

offri alle persone un lead magnet, cose che hanno un alto valore percepito che nessun altro può ottenere senza registrarsi.

Omaggia i tuoi futuri iscritti con particolari omaggi,  podcast, webinar, case study, ebook gratuiti, cheat sheet per imprenditori, sconti speciali o accesso esclusivo ai contenuti funzionano bene per promuovere le iscrizioni.

 

Attira con i giusti Lead Magnet


Quale vantaggio avranno gli iscritti? perché dovrebbero farlo? Evidenzia questo punto e metti in risalto il fatto che gli iscritti avranno dei benefici e del valore aggiunto. Ho visto molti blog famosi creare una mailing list dove si riportava ai nuovi articoli di blog con una sorta di anteprima. Questo può essere utile per un utente già fidelizzato in fondo al nostro funnel, ma non agli inizi della nostra strategia.
Un Lead MAgnet è un articolo o un servizio che viene regalato gratuitamente, in cambio dei dettagli di contatto di una persona. Quando si convince le persone a iscriversi, è utile aggiungere un piccolo incentivo al mix.
Che si tratti di una guida scaricabile, di un ebook gratuito o dell’accesso esclusivo a un podcast, la registrazione vale la pena.
Fornendo calendari mensili dei social media in PDF per aiutare le persone ad andare avanti nel frattempo.

Quiz: un modo creativo per avere iscritti nuovi

Condividi un quiz o un sondaggio online, ma poi chiedi alle persone di registrarsi per accedere ai risultati. Alla fine del quiz, avrai già stuzzicato la loro curiosità e non vederanno l’ora di conoscere il risultato. Un grande incentivo per iscriversi alle persone giuste e in target in cambio di una tua consulenza gratuita iniziale o comunque di un parere di un esperto.

Facciamo degli esempi pratici insieme.

A che punto sei con l’inglese?

Puoi creare un quiz e mandare una risposta personalizzata e specifica anche sui consigli su dove migliorare.

Qual è il colore con cui stai meglio? Quali sono i migliori abiti per la tua struttura corporea?

Se hai un negozio online e proponi questa consulenza alle tue clienti è molto probabile che si iscrivano alla tua newsletter.

Se sei un personal trainer puoi offrire una scheda principiante personalizzata ed esclusiva per iniziare a fare attività fisica.

A tutti piacciono le cose personalizzate ed esclusive, se offrirai delle attenzioni ai tuoi potenziali clienti e alle persone interessate al tuo servizio, è probabile che chiederanno anche una tua consulenza o acquisteranno da te un tuo prodotto.

Non essere discontinuo 

Sebbene sia normale perdere una percentuale della tua mailing list ogni anno, ci sono diverse cose che puoi fare per ridurre al minimo il tasso di abbandono. La prima cosa è quella di essere regolare, presente e costante.

Non puoi iniziare qualcosa e se non raggiungi subito i risultati, essere discontinuo. Non verrai percepito bene dal tuo pubblico.

Sì, è importante coinvolgere i tuoi abbonati con ottimi contenuti e offerte, ma c’è molto di più che puoi fare anche con i contenuti di valore e in target per riuscire a  mantenere un sano programma di email marketing.

Le Risorse Gratuite del #MAgodelPC

Per te Gratis l’Ebook Facebook Marketing per tutti
Se ti può interessare puoi ottenere Gratis  l’Ebook Digital Marketing
Per te Gratis l’Ebook Il CV Perfetto 
Se ti può interessare puoi ottenere Gratis l’Ebook Content Marketing 

Vi ricordiamo che nel nostro sito troverete molte altre Risorse Gratuite

Se vuoi rimanere sempre aggiornato puoi seguirci su Facebook .
Al prossimo articolo.
Saluti dal #MAgodelPC

b.pramaggiore

Docente e informatico da oltre vent'anni: Excel, Social Media Marketing. Specializzato in crescita organica gestisco i social e posso esserti di supporto con consulenze mirate allo sviluppo e crescita della tua azienda. Eseguo riparazioni PC, Mac e installazioni periferiche, offro assistenza da remoto e a domicilio. Creo siti Web e gestisco blog, amo la tecnologia, la natura e sono molto curioso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: